4 squadre sono formate da lavoratori e delegati sindacali di Solvay, Ubi Banca e Fondo Fasen Eni

Staffetta1000

A sostegno del progetto di Iscos Lombardia correranno domenica 7 aprile alla Milano Marathon anche i lavoratori e i delegati sindacali della Solvay (2 squadre), di Ubi Banca (1 squadra) e del Fondo Fasen Eni (1 squadra). In totale saranno ben 8 le squadre, 32 i runner che si passeranno il testimone lungo i 42 km di corsa. Il loro obiettivo? Aiutare quindici ragazzi tra i 13 e 16 anni di Chimbote, in Perù, a completare gli studi, imparare l’arte del mosaico e specializzarsi in edilizia o falegnameria, grazie al progetto “Di corsa con Benjhi e la sua classe”, che noi di Iscos Lombardia abbiamo lanciato per la Milano Marathon 2019.

“Per il terzo anno partecipiamo alla Milano Marathon con un progetto dedicato al Perù, un Paese storico della nostra attività di cooperazione internazionale”, spiega Marta Valota, direttore di Iscos Lombardia. “In Perù il 22,7% della popolazione vive sotto la soglia di povertà – aggiunge -. Il tasso di dispersione scolastica è molto elevato, soprattutto tra le fasce meno abbienti che studiano in media due anni e mezzo in meno di chi ha una condizione economica famigliare stabile. Quasi il 30% dei giovani tra i 5 e i 17 anni sono impiegati in attività di lavoro informale, un dato che si aggrava se affiancato ai bassi investimenti del governo nel settore dell’istruzione che corrispondono a solo il 3,8% del Pil”.

Iscos Lombardia invita tutti i runner solidali a correre per i ragazzi di Chimbote, ma si può sostenere il progetto anche cercando “Di corsa con Benjhi e la sua classe” sulla pagina di Rete del dono e versando un contributo per l’acquisto di quaderni, di matite, di attrezzature per i laboratori di mosaico o per sostenere lo stipendio degli insegnanti.