9788807032875 quarta

Dodici racconti che mettono al centro dell’attenzione altrettante figure femminili: madri, ragazze, bambine e donne in carriera accomunate dal desiderio di affermare la propria libertà dalle convenzioni ed il diritto di amare. 

Selahattin Demirtas, in prigione da due anni, in questo libro approfondisce un delicatissimo momento storico della Turchia mescolando sapientemente critica sociale ed ironia.