bottone cartina geo balcani e russia     bottone cartina geo asia     bottone cartina geo africa     amerca latina    medio oriente

Albania 99Qui riportiamo un elenco dei progetti realizzati da Iscos Lombardia dal 1996 al 2007 nei Balcani e in Russia. Riportiamo il Paese, la città, l'anno, il titolo e una breve descrizione di ogni progetto

Bosnia Erzegovina, Mostar (1996-1997)
“Rilancio dell'azienda di abbigliamento Zlatka Vukovic di Mostar”
Riavvio del processo di produzione della “Zlatka Vukovic”, antica fabbrica di confezione della città di Mostar, che durante la guerra aveva subito notevoli danni. L'azienda è stata dotata, dopo verifiche da parte di esperti italiani appositamente inviati, di piccole attrezzature per la tessitura. Sono inoltre stati acquistati tessuti e materiali di supporto alla produzione.

Bosnia Erzegovina, Mostar (1997-1998)
“Sostegno alla riconversione da produzione militare a civile dell'impresa meccanica Soko di Mostar”
Sostegno alla riconversione industriale, da produzione militare a civile, dell'azienda Soko di Mostar. A tal fine è stato acquistato e messo in opera un impianto di verniciatura per la produzione di autobus urbani e di altri pezzi che richiedono un'alta qualità della lavorazione.

Bosnia Erzegovina, Mostar (1998-2000)
“Progetto formazione manageriale”
Organizzazione di un programma di formazione in management tecnico aziendale per 5 imprese di Mostar precedentemente individuate dall'Iscos Lombardia. I corsi si sono rivolti a 10 persone, due per ogni impresa, e sono stati realizzati in Italia (presso il Centro tessile cotoniero di Busto Arsizio) e in Bosnia (a Mostar).

Bosnia Erzegovina, Mostar (1999-2000)
“Progetto per l'avvio di una banca di credito cooperativo a Mostar, Cantone Erzegovina Neretva”
Sostegno alle attività artigianali e commerciali in Bosnia Erzegovina. L'Iscos Lombardia, in collaborazione con i partner locali, ha attivato un fondo di garanzia per prestiti a micro imprese locali.

Bosnia Erzegovina, Mostar (1999-2000)
“Sostegno al corso di fisioterapia della scuola superiore di medicina di Mostar”
Realizzazione di un corso di fisioterapia presso la Scuola superiore di medicina di Mostar. L'Iscos Lombardia ha sostenuto la scuola tramite l'allestimento di spazi adeguati e la dotazione delle attrezzature e del materiale didattico necessari per il corso di fisioterapia. Tali attrezzature sono state in seguito utilizzare anche da altri istituti per la formazione del proprio personale.

Kosovo, Pristina e Kline (2000-2001)
“Formazione di docenti e realizzazione di due laboratori d'informatica per la formazione di giovani e adulti”
Realizzazione di due laboratori attrezzati di informatizzazione a Pristina e a Kline. Il progetto ha sostenuto anche la formazione di insegnanti di informatica. Il laboratorio è stato utilizzato da studenti dei corsi regolari e da lavoratori e disoccupati durante le ore serali.

Kosovo, Kline (2000-2001)
“Lavori di rifacimento della palestra scuola Luigi Gurakuci città di Kline”
Realizzazione della palestra della scuola superiore di Kline danneggiata dagli agenti atmosferici. L'intervento ha reso la scuola più funzionale e ha permesso alla comunità di Kline di aver un luogo di ritrovo.

Bosnia Erzegovina, Cantone Erzegovina Neretva (2003-2005)
“Realizzazione piano territoriale per sviluppo economico e sociale del cantone Erzegovina Neretva”
Fornitura di assistenza agli enti locali e alla società civile bosniaci nello sviluppo sociale ed economico del Cantone Erzegovina Neretva. È stato organizzato un programma di formazione per il personale locale ad opera dell'Università di Castellanza che si è svolto sia in Italia che in Bosnia. Gli enti locali hanno realizzato a Mostar un workshop per presentare agli operatori sociali ed economici le opportunità del Paese.

Russia, Gagarino – Villaggio Nikolskoe (2004-2007)
“Il laboratorio dei mestieri”
Il Centro si occupa di bambini e ragazzi abbandonati. Il progetto ha organizzato corsi per giovani e adolescenti di falegnameria, lavorazione del ferro e riparazione delle automobili. Ha inoltre contribuito alla realizzazione di laboratori e di aule di formazione professionale e ha messo in atto un'antenna per l'inserimento di giovani sul mercato del lavoro della provincia di Rusa. Un consistente numero di allievi è stato assunto nelle imprese locali.