Il 21 maggio verrà presentato “Realizziamo un sogno – In ricordo di Franco Giorgi”. Alla presentazione del libro parteciperanno i figli di Franco, Irene e Davide, la moglie Iole, Il Segretario Generale della CISL Lombardia Osvaldo Domaneschi, il presidente di Iscos Mario Arca e, in collegamento telefonico dal Perù, Padre Giorgio Barbetta, responsabile del Seminario di Pomallucay e di tutte le attività in loco. Modererà Costantino Corbari.

Il libro raccoglie alcune testimonianze di Franco Giorgi e alcuni suoi scritti; racconte inoltre come sia nato “Latte: Fonte di Vita”, un progetto eco-sostenibile di cooperazione allo sviluppo per migliorare la qualità della vita delle comunità locali.

Il progetto nasce dalla volontà di creare delle opportunità di vita e lavoro a livello locale in una zona andina nella provincia di Ancash, Pomallucay. Da qui infatti i giovani per lo più emigravano verso la città in cerca di fortuna e spesso andando ad ingrossare le fila dei cocaleros.
Il progetto Latte fonte di vita è un progetto di sviluppo rurale promosso da Iscos Lombardia in collaborazione con Operazione Mato Grosso e l'Associazione Ponte Solidale.

Al fine di raggiungere l'obiettivo sono stati attivati corsi di formazione in ambito zootecnico per 30 ragazzi. I ragazzi hanno vissuto in una casa foresteria costruita nell'ambito del progetto e hanno potuto usufruire di una “stalla modello” costruita con i relativi locali per la lavorazione del latte e del formaggio che è il motore dello sviluppo economico della comunità.
Intorno alla “stalla modello” sono state create stalle familiari ad essa collegate, gestite dai ragazzi formati nell'ambito del progetto. Al termine del percorso formativo, i ragazzi hanno ricevuto un capo di bestiame per l'avvio dell'attività.
Nelle aree del progetto sono stati realizzati campi di volontariato che hanno coinvolto tra le 200 e le 300 persone, provenienti dalle comunità della zona.
Le attività del progetto non hanno riguardato solo l'allevamento.
Sono stati aperti nuovi campi in cui si è fatta la semina di colture come mais e chocho, sono stati completati i depositi ed è diventata operativa la mungitrice elettrica.

Gli obiettivi futuri prevedono la realizzazione di altri corsi di formazione, dato che i corsi biennali non sono sufficienti per completare la preparazione dei ragazzi ed è necessario dare continuità al progetto.
Nel corso di quest'anno verranno aperti altri 10 ettari e saranno acquistate altre 5 mucche per i nuovi ragazzi che parteciperanno alla formazione.
Sarà infine necessaria al costruzione di una centralina idroelettrica.